SCRIVONO OGGI

Mostra personale Sala Espositiva di Via di Visiale – Spoleto luglio 2014

Mio padre, Francesco Romoli, può ben definirsi “l’ultimo Romantico”. Nella sua Pittura,

tecnica e maestria si accompagnano ad una poetica romantica e intensa. E’ fatta di

pennellate dense, corpose, scelte con cura che seguono il ritmo lento del pensiero ed

hanno il sapore dei paesaggi del 500, dei sereni orizzonti Raffaelleschi, il tutto pervaso da

una modernità che però non lascia mai delusi.

Luci, ombre ed una vasta gamma cromatica sono modulati con la tecnica e la sapienza

delle antiche accademie artistiche, creando armonie, contrasti e scorci che rivelano tutta la

sapienza grafica dell’artista.

Capace di spaziare dalle nature morte alle composizioni astratte, non viene mai a

mancare quella lucida visione delle cose, del loro rapporto con la luce, con lo spazio che

le accoglie con la loro armonia, fatta di accordi morbidi e toni brillanti. Stupisce vedere con

quanta facilità unisca tecniche e colori differenti nella stessa composizione, in un gioco di

simbologie, sapori agresti e ricordi lontani.

Ogni tela è una finestra che spalanca una poesia fatta di tonalità, di un amore profondo

per la pittura e per tutte le forme che l’Arte può assumere, rivelando una creatività, una

fantasia e una poetica davvero rare per il nostro tempo.

 

Valentina Romoli

Dott.ssa in Storia dell’Arte

Newsletter

A: Via del Canarino, 11 Pesaro, PU, Italy

T: + 39 3200361745

E: francesco.romoli45@gmail.com

W: www.francescoromoli.com